CastelliRomani.news
Il tuo territorio, la tua lettura quotidiana

La Spinosa: “Evviva i contadini. Quelli veri”

Foto di aleksandarlittlewolf

Contattaci per la tua pubblicità qui

L’organizzazione ambientalista di Velletri riflette sulle recenti proteste del comparto agricolo

Nota stampa dell’organizzazione La Spinosa per l’Ambiente

C’era una volta un vecchio adagio che recitava: “contadino, scarpe grosse e cervello fino”.

È infatti una mossa strategica e tattica di enorme effetto: scendere in piazza al di fuori di partiti e sigle sindacali minacciando come votanti e come iscritti i relativi referenti. Purtroppo una mossa giusta ma con motivazioni sbagliate.

I sussidi miliardari della Comunità Europea che vanno al comparto primario (ammonta a circa l’80%) vanno a finire nelle casse delle medie e grandi aziende agricole perché elargiti in base agli ettari di proprietà. I piccoli e piccolissimi agricoltori ricevono le briciole.

Qui scatta poi la super produzione con uso di pesticidi e coltivazioni intensive super fertilizzanti chimici. E nel meccanismo perverso del mercato libero sicuramente i contadini sono quelli meno gratificati.

Ed a rimetterci in tutto ciò sono i consumatori, ignari cittadini che mangiano veleni.

Eppure, trattori permettendo, c’è stato un tempo in cui i contadini insegnavano ambientalismo ai cittadini. Solo concimi naturali, rotazioni delle colture, riposo dei terreni, utilizzazione degli oggetti di lavoro e no per più “vite” e soprattutto, amore per il proprio lavoro e per la terra, propria o meno.

Questo era tra i tanti, Vincenzo Nicosanti.

Ci ha insegnato a rispettare la terra e difenderla.

Evviva i contadini, quelli veri.

Vincenzo Nicosanti
ritratto dell'autore

La nostra redazione, formata da giovani professionisti, mira a informare e coinvolgere con notizie aggiornate e inchieste esclusive sul territorio. Forti delle nostre diverse esperienze, collaboriamo per rappresentare ogni aspetto dei Castelli Romani. Ci dedichiamo a un giornalismo locale partecipativo, raccontando con imparzialità la realtà complessa della zona.