CastelliRomani.news
Il tuo territorio, la tua lettura quotidiana

Ariccia: il 14 febbraio la prima lezione del corso 2024 dell’Archeoclub Aricino Nemorense

Contattaci per la tua pubblicità qui
Nota stampa dell’Archeoclub Aricino Nemorense

Apre mercoledì 14 febbraio il corso di “Archeologia, Storia, Arte e Tradizioni tra Roma e Colli Albani(avviato nel 2015 e promosso da Archeoclub Aricino Nemorense aps), con la lezione del prof. Mariano Malavolta (emerito docente di Storia Romana dell’Università di Roma Tor Vergata) “Come si diventa Romani: communio iuris e propagatio civitatis.

“L’argomento di questa prima lezione del corso pone un significativo accento sulla Storia, anche perché per i nostri antichi progenitori romani dire “Archeologia” era come dire “Storia antica”, così si esprime il Prof Malavolta.

“Altrettanto  vero è che fu proprio tra Roma e Colli Albani che ebbe origine” – continua Malavolta – “quel destino ineluttabile del “diventare Romani”, come suggerisce il titolo da me proposto, che ha, quasi come glossa esplicativa, quella communio iuris, cioè i diritti comuni, che portarono ad una sempre più dilagante propagatio civitatis, ovvero l’integrazione dei popoli vinti”.

Questa è stata la grandezza di Roma, di cui si tratterà il 14 febbraio ad Ariccia, che ebbe come risultato il capolavoro politico dell’editto di Caracalla del 212, ovvero della unificazione politica di tutte le genti del Mediterraneo. 

Per l’edizione 2024 i docenti del corso sono oltre a Mariano Malavolta, Rosa De Santis, Micaela Angle & Pamela Cerino, Alberto Silvestri, Angelo D’Ottavi, Marco Vigliotti, Francesco Petrucci, Maria Cristina Vincenti.

Alle lezioni frontali saranno abbinate delle Visite Didattiche nel territorio dei Castelli Romani e Romache si svolgeranno a partire dalla primavera.

Lo scopo del corso,  riservato a coloro che si iscriveranno o rinnoveranno la propria adesione all’associazione, è quello di far conoscere e promuovere il territorio anche attraverso i soci di Archeoclub Aricino Nemorense aps. Le tematiche di quest’anno prevedono approfondimenti sul mondo romano, la viabilità antica, il mito, le infrastrutture, la storia dell’arte. I soci potranno inoltre partecipare a tutte le iniziative culturali promosse da Archeoclub Aricino Nemorense aps nell’arco del 2024 ed essere informati delle iniziative culturali del territorio. Le lezioni frontali si terranno il mercoledì presso il Palazzo Chigi in Ariccia, Sala Bariatinsky a partire dalle ore 16:30.

L’Archeoclub Aricino Nemorense aps, ente iscritto nel RUNTS e partner di associazioni nazionali, inserito nell’Albo delle Associazioni operanti nel Comune di Ariccia, si dedica da molti anni allo studio, divulgazione, conservazione e salvaguardia del considerevole patrimonio archeologico e artistico ariccino, in particolare della Locanda Martorelli e dell’Appia Antica XVI miglio, in collaborazione con gli enti preposti. Svolge la propria attività dal 2009 presso la Locanda Martorelli, valorizzando il luogo e promuovendo la conoscenza di tale importante bene culturale.

L’associazione è inoltre promotrice da anni, in collaborazione con tutte le amministrazioni comunali di Ariccia che si sono succedute dal 2005 ad oggi,  della realizzazione di progetti di recupero del territorio.

Oggi più che mai l’Archeoclub auspica che le venga ufficialmente riconosciuto il ruolo che svolge nella valorizzazione e salvaguardia del ricco patrimonio culturale del territorio ampiamente meritato con il costante lavoro svolto e riconosciuto dai cittadini e dagli enti preposti: “In particolare delle aree archeologiche lungo l’Appia Antica acquisite oggi a patrimonio del Comune di Ariccia con il fondamentale apporto” – sottolinea Maria Cristina Vincenti presidente dell’associazione – “dell’Associazione e degli archeologi che ne fanno parte ”.  “La prima operazione effettuata sull’Appia Antica nell’area del Parchetto Savelli-Chigi e sulla Sostruzione dell’Appia fu effettuata proprio dall’Archeoclub oltre un decennio fa, e fu quella di bonificare interamente le suddette aree (invase dalla vegetazione e dai rifiuti) in collaborazione con il Parco Regionale dei Castelli Romani e con l’autorizzazione della Soprintendenza”.

Coordinatore del corso: dott.sa archeologa Maria Cristina Vincenti

Per informazioni ed iscrizioni

archeoclubaricia@alice.it

archeoclubaricinonemorense@gmail.com

vincentimariacristina@virgilio.it;

Coordinatore del corso dott.sa archeologa Maria Cristina Vincenti tel. 388/3636502 – anche whatsapp

ritratto dell'autore

La nostra redazione, formata da giovani professionisti, mira a informare e coinvolgere con notizie aggiornate e inchieste esclusive sul territorio. Forti delle nostre diverse esperienze, collaboriamo per rappresentare ogni aspetto dei Castelli Romani. Ci dedichiamo a un giornalismo locale partecipativo, raccontando con imparzialità la realtà complessa della zona.