Il Comune di Lanuvio si appresta a introdurre di un nuovo piano di sicurezza stradale a tutela dei pedoni, concentrandosi inizialmente sulle strade più a rischio. In base all’accoglienza da parte della popolazione e alla sua efficacia, il piano potrebbe essere esteso ad altre aree, rispondendo attivamente alle esigenze della comunità. Questo è quello che si apprende dall’Ordinanza n. 9 del Comandante della Polizia Locale, Sergio Ierace.

Dossi artificiali e limite di 30 km/h

Il piano prevede l’installazione di dossi artificiali progettati per ridurre la velocità dei veicoli, in concomitanza con la riduzione del limite di velocità standard da 50 a 30 km/h nelle zone urbane sensibili. Questa strategia, in linea con le tendenze di sicurezza stradale in molte città italiane, riflette un crescente impegno a tutelare pedoni e residenti nelle zone urbane.

Le strade coinvolte

Le strade inizialmente coinvolte sono:

  1. Via della Libertà, tra l’intersezione con via Gandhi e F.lli Kennedy.
  2. Via Palmiro Togliatti, tra il civico 5 e il civico 9.
  3. Via I Maggio, tra il civico 4 e il civico 8.

Queste aree sono state selezionate per la loro rilevanza in termini di traffico pedonale e rischio potenziale.

Procedura e implementazione

L’adozione del nuovo piano è stata formalizzata attraverso un’ordinanza comunale, che stabilisce i limiti di velocità e le specifiche per i dossi artificiali, conformemente al Codice della Strada e ai suoi regolamenti esecutivi. Questi dossi saranno installati in punti strategici lungo le strade coinvolte e saranno adeguatamente segnalati per garantire la massima visibilità e conformità.

Inoltre, il Comando di Polizia Locale ha la facoltà di introdurre ulteriori modifiche al traffico e alla sosta, se necessario, potendo contare anche sul supporto dei Volontari di Protezione Civile per garantire un’efficace applicazione dell’ordinanza e assistenza ai cittadini.