CastelliRomani.news
Il tuo territorio, la tua lettura quotidiana

Grottaferrata. ‘Scuola del Libro’ e ‘Nilianum’: l’ex mattatoio diventerà un polo universitario

Contattaci per la tua pubblicità qui
Nota stampa del Comune di Grottaferrata

Un importante passo in avanti verso la realizzazione del primo polo universitario di Grottaferrata. Sono iniziati questa mattina i lavori di riqualificazione dell’ex Mattatoio di via della Rovere. I suoi locali ospiteranno due differenti scuole di alta formazione a carattere universitario, la ‘Scuola del Libro’ e il ‘Nilianum’, legate a doppio filo con la storia e le tradizioni custodite all’interno dell’Abbazia di San Nilo, situata a pochi passi da questo splendido edificio di proprietà comunale.

La ‘Scuola del Libro’ sarà sviluppata in convenzione l’Università di Tor Vergata. La sua attività sarà incentrata sulla ricerca e lo studio nel settore del libro e dei documenti, con particolare riferimento al restauro del libro antico.

Il progetto ‘Nilianum’ prevede invece la realizzazione di una scuola di alta formazione in scienze religiose e civili dell’oriente cristiano, nella quale si terranno attività di docenza e di ricerca grazie a un accordo di collaborazione con l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e l’Università Europa di Roma.

I locali ospiteranno anche uno spazio attivo dedicato ai giovani, per attività di studio e di co-working.

“Grottaferrata si appresta a diventare un centro universitario che accoglierà docenti e studenti di importanti atenei del Lazio – dichiara il Sindaco Mirko Di Bernardo – Un progetto chiave del nostro programma di mandato, che guarda al lungo termine e alla creazione di opportunità, da un lato, per le giovani generazioni, dall’altro, per l’inserimento della nostra città in un quadro nazionale di formazione accademica in grado di attrarre nuove competenze, portare innovazione e generare occasioni di valorizzazione del nostro patrimonio storico e culturale”.

Presenti al sopralluogo anche i componenti della commissione Lavori Pubblici e i dipendenti dell’ufficio tecnico comunale, per conoscere ancora più da vicino questo progetto atto a recuperare un immobile dal grande potenziale, da anni in disuso.

“Con grande soddisfazione partono oggi i lavori di rifunzionalizzazione di un bene di pregio della nostra città, volti al rilancio del nostro territorio sul piano culturale e formativo – dichiara il presidente della commissione Lavori Pubblici Federico Pompili – Questa progettualità testimonia la volontà della nostra Amministrazione di puntare sui giovani, favorendo la formazione in ambiti innovativi e specializzati”.

ritratto dell'autore

La nostra redazione, formata da giovani professionisti, mira a informare e coinvolgere con notizie aggiornate e inchieste esclusive sul territorio. Forti delle nostre diverse esperienze, collaboriamo per rappresentare ogni aspetto dei Castelli Romani. Ci dedichiamo a un giornalismo locale partecipativo, raccontando con imparzialità la realtà complessa della zona.